INTERVISTIAMO ENZO POLIDORO – 2020

intervista di Cibotto Enrico direttore artistico Riso fa buon sangue 27 aprile 2020

Poteva diventare un bravo insegnante di ginnastica (ha fatto l’ISEF) e invece ha dirottato i suoi studi sul Centro Teatro Attivo di Milano. Quindi è entrato, da solo, nel laboratorio della Corte dei Miracoli. Ne è uscito tempo dopo in compagnia di tre colleghi: Gianluca Fubelli, Stefano Vogogna e Gianluca Impastato, i TURBOLENTI al gran completo. La storia di Enzo si lega in modo indissolubile a quella degli amici-colleghi, e la loro carriera diventa per molto tempo una cosa sola. Polidoro è un polivalente: è un abile conduttore-spalla per lanciare gli acuti dei personaggi di Fubelli e Impastato ma trova anche spazio per emergere con

alcune sue creazioni, il mago Fiorenzo, il baby sitter di SOS TATO e su tutte il maestro di salsa Orazio Salsero. Ma Polidoro è soprattutto un eccellente clown e, parallelamente ai lavori del quartetto, porta avanti i suoi progetti, uno dei più notevoli è il family show SHOWQQUADRO insieme al fantasista Andrea Vigano’ , che mescola con intelligenza arte, divertimento e didattica.Inoltre nell’ultima edizione di Colorado sviluppa insieme a Vigano’ e Didi’ Mazzilli, lo sketch dei montatori dell’OKEA che rientra nel nuovo spettacolo del trio, il “FALAPPA SHOW”.

1. Ciao ENZO ti ritroviamo a casa in questo periodo “particolare”, un mondo diverso dal tuo mondo di serate e di pubblico che assiste i tuoi show…direi che è una scelta dettata dalle situazioni, che fa in questi casi un comico, un artista? Fa la vita di tutti coloro che sono obbligati a stare a casa, ma con un pizzico di follia, perché abbiamo bisogno sempre di stare al centro dell’attenzione con le nostre iniziative! Quindi protagonisti in cucina, con ricette stravaganti, o improvvisazioni di giochi serali per tenere sempre alto lo spirito.

2. Chi sei? Enzo Polidoro attore , ballerino cantante mimo mago mangia fuoco e.. focaccine ? sono anche insegnate di teatro fisico e yoga della risata ?

3. Che rappresenta per te la comicità? La comicità per me è leggerezza, giocare , ridere anche senza motivo , quindi non prendersi troppo sul serio, ma soprattutto prendersi in giro ?.

4. Quale mestiere facevi prima di entrare nel mondo dello spettacolo? Insegnavo educazione fisica e coach sportivo, personal trainersi vede dal fisico ?

5. Come fa uno che ha fatto il tuo lavoro a trasformarsi in comico? Bisogna dare spazio alla passione con determinazione e volontà , e sono convito che chiunque lo desideri possa riuscire ???

6. Quale altro mestiere avresti potuto fare? Probabilmente sarei andato avanti nel mondo della salute e benessere aprendomi un centro fitness e mi sarei dedicato anche al mondo del turismo come resort manager, visto che mi piace molto viaggiare ?

7. In un’epoca dominata dalla televisione, perché ritornare a fare le piazze o teatri? Perché il rapporto e l’empatia che si crea col pubblico dal vivo è tutta un’altra cosa rispetto al video/web, perché succede qualcosa di magico e lo percepisci lì in quel momento unico senza diritto di replica ?

8. Nei panni di uno spettatore, rideresti alle tue battute? Noi comici siamo sempre molto critici alle nostre esibizioni e i nostri testi, però ci sono dei miei personaggi che amo interpretare e che mi diverto a rivedere , ridendo… poco ???

9. Il ricordo più bello della tua carriera? Sicuramente aver fatto parte con un personaggio narratore da protagonista de cast di un’opera lirica “Il flauto magico” a Torino teatro Regio con i Turbolenti, ed avere vissuto per un mese di seguito sold out in un ambiente diverso da quello del teatro comico, cabaret ..Bellissimi ricordi nei palazzetti d’italia con il Colorado cafe in tour???? con Rossella Brescia e Belen Rodriguez

10. Quello più imbarazzante? Più di una … ristorante imbarazzante con festa privata di emeriti maleducati “malviventi” (scoperto dopo) ma fa parte della gavetta e del curriculum??

11. Potresti diventare un donatore di sangue? Certo appena ci sarà l’occasione lo farò

12. Perché No (eventualmente)? 

13. La tua più bella battuta…Io vengo dal mondo del musical , all’ultimo casting , il regista mi ha guardando in faccia e mi ha detto :”lo sai che hai proprio una faccia da Cats” ed io risposi:”lo penso anch’io “ ??

la determinazione non ti è mai mancata, alla prossima ENZO, qui il tuo video legato alla donazione del sangue!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.