Associazione Amici del Cabaret
P.IVA 01302210297
via P. Nenni, 2/A - 45026 Lendinara (RO) - Privacy

INTERVISTIAMO ENZO POLIDORO – 2020

27 Apr

intervista di Cibotto Enrico direttore artistico Riso fa buon sangue 27 aprile 2020

Poteva diventare un bravo insegnante di ginnastica (ha fatto l’ISEF) e invece ha dirottato i suoi studi sul Centro Teatro Attivo di Milano. Quindi è entrato, da solo, nel laboratorio della Corte dei Miracoli. Ne è uscito tempo dopo in compagnia di tre colleghi: Gianluca Fubelli, Stefano Vogogna e Gianluca Impastato, i TURBOLENTI al gran completo. La storia di Enzo si lega in modo indissolubile a quella degli amici-colleghi, e la loro carriera diventa per molto tempo una cosa sola. Polidoro è un polivalente: è un abile conduttore-spalla per lanciare gli acuti dei personaggi di Fubelli e Impastato ma trova anche spazio per emergere con

alcune sue creazioni, il mago Fiorenzo, il baby sitter di SOS TATO e su tutte il maestro di salsa Orazio Salsero. Ma Polidoro è soprattutto un eccellente clown e, parallelamente ai lavori del quartetto, porta avanti i suoi progetti, uno dei più notevoli è il family show SHOWQQUADRO insieme al fantasista Andrea Vigano’ , che mescola con intelligenza arte, divertimento e didattica.Inoltre nell’ultima edizione di Colorado sviluppa insieme a Vigano’ e Didi’ Mazzilli, lo sketch dei montatori dell’OKEA che rientra nel nuovo spettacolo del trio, il “FALAPPA SHOW”.

1. Ciao ENZO ti ritroviamo a casa in questo periodo “particolare”, un mondo diverso dal tuo mondo di serate e di pubblico che assiste i tuoi show…direi che è una scelta dettata dalle situazioni, che fa in questi casi un comico, un artista? Fa la vita di tutti coloro che sono obbligati a stare a casa, ma con un pizzico di follia, perché abbiamo bisogno sempre di stare al centro dell’attenzione con le nostre iniziative! Quindi protagonisti in cucina, con ricette stravaganti, o improvvisazioni di giochi serali per tenere sempre alto lo spirito.

2. Chi sei? Enzo Polidoro attore , ballerino cantante mimo mago mangia fuoco e.. focaccine 🤪 sono anche insegnate di teatro fisico e yoga della risata 😆

3. Che rappresenta per te la comicità? La comicità per me è leggerezza, giocare , ridere anche senza motivo , quindi non prendersi troppo sul serio, ma soprattutto prendersi in giro 🤗.

4. Quale mestiere facevi prima di entrare nel mondo dello spettacolo? Insegnavo educazione fisica e coach sportivo, personal trainersi vede dal fisico 😜

5. Come fa uno che ha fatto il tuo lavoro a trasformarsi in comico? Bisogna dare spazio alla passione con determinazione e volontà , e sono convito che chiunque lo desideri possa riuscire 💪💪💪

6. Quale altro mestiere avresti potuto fare? Probabilmente sarei andato avanti nel mondo della salute e benessere aprendomi un centro fitness e mi sarei dedicato anche al mondo del turismo come resort manager, visto che mi piace molto viaggiare 😜

7. In un’epoca dominata dalla televisione, perché ritornare a fare le piazze o teatri? Perché il rapporto e l’empatia che si crea col pubblico dal vivo è tutta un’altra cosa rispetto al video/web, perché succede qualcosa di magico e lo percepisci lì in quel momento unico senza diritto di replica 😚

8. Nei panni di uno spettatore, rideresti alle tue battute? Noi comici siamo sempre molto critici alle nostre esibizioni e i nostri testi, però ci sono dei miei personaggi che amo interpretare e che mi diverto a rivedere , ridendo… poco 😂😂😂

9. Il ricordo più bello della tua carriera? Sicuramente aver fatto parte con un personaggio narratore da protagonista de cast di un’opera lirica “Il flauto magico” a Torino teatro Regio con i Turbolenti, ed avere vissuto per un mese di seguito sold out in un ambiente diverso da quello del teatro comico, cabaret ..Bellissimi ricordi nei palazzetti d’italia con il Colorado cafe in tour👏👏👏😜 con Rossella Brescia e Belen Rodriguez

10. Quello più imbarazzante? Più di una … ristorante imbarazzante con festa privata di emeriti maleducati “malviventi” (scoperto dopo) ma fa parte della gavetta e del curriculum😊🤪

11. Potresti diventare un donatore di sangue? Certo appena ci sarà l’occasione lo farò

12. Perché No (eventualmente)? 

13. La tua più bella battuta…Io vengo dal mondo del musical , all’ultimo casting , il regista mi ha guardando in faccia e mi ha detto :”lo sai che hai proprio una faccia da Cats” ed io risposi:”lo penso anch’io “ 😂😂

la determinazione non ti è mai mancata, alla prossima ENZO, qui il tuo video legato alla donazione del sangue!

Share this blog post