Associazione Amici del Cabaret
P.IVA 01302210297
via P. Nenni, 2/A - 45026 Lendinara (RO) - Privacy

I Migliori momenti (editi e inediti) di Riso Fa Buon Sangue 2016

20 Gen

E’ da poco iniziato il 2017 e noi di Riso Fa Buon Sangue siamo in pieno fermento per l’organizzazione del prossimo Tour. Ma che ne dite, nel frattempo, di rivivere alcuni dei momenti trascorsi insieme? Ovviamente sono i MIEI momenti preferiti, come Ufficio Stampa, e alcuni risulteranno “inediti” al pubblico, trattandosi di episodi accaduti nel backstage.


Non è una classifica perché ogni momento è a sé e unico, quindi ve li propongo in ordine sparso, come mi vengono in mente:

– Riso Fa Buon Sangue nasce da un’idea degli Amici del Cabaret. Già dal nome, vi sarà chiaro quale fosse lo spirito che diede vita a questa associazione e lo stesso sentimento è alla base di RFBS. Con il tempo, la condivisione di momenti particolari e delle naturali difficoltà che un progetto come il nostro spesso vive, si può dire che si sia costituita una vera e propria famiglia. Anche questa famiglia ha festeggiato le feste natalizie trovandosi per una cena al Ristorante Sti Gusti di Rosolina, il 15 dicembre 2016. Non ha partecipato solo lo staff di RFBS, ma anche alcuni membri di SLD Service che ci seguono da molti anni. Sono dei “pazzi ragazzi” che, pur occupandosi della parte di allestimento più tecnica dei nostri show, condividono la positività, elemento fondamentale del format RFBS. La cena, a base di piatti d’avanguardia e presentati in modi particolari, è stata una bella occasione per stare insieme senza le varie ansie e tensioni che uno spettacolo, volenti o no, può sempre riservare. PREMIO: MASTERCHEF

– Noi di RFBS non abbiamo mai badato molto ai numeri, o almeno non abbiamo mai tentato di quantificare l’affetto del nostro pubblico con una cifra. In alcuni casi, però, le cifre sono così straordinarie che non possiamo certo fare finta di nulla. Il 25 giugno 2016, a Trento, più di 2500 persone sono venute al nostro spettacolo. Lo spettacolo di Montebelluna, invece, ha richiamato più di 1500 persone, numero di per sé sorprendente trattandosi del 26 dicembre e di uno show, diversamente dal solito, a pagamento. Sono occasioni in cui fare matematica diventa un piacevole stratagemma per comprendere e sondare la bontà del progetto sorriso = donazione, ma anche uno sprono a fare, la prossima volta, ancora meglio. Chissà se nel 2017 supereremo questo bel record!

Montebelluna (Tv)

– Non pensate male, ma… anche le dimensioni contano! Sto parlando delle dimensioni di un palco! Al Summer Festival di Mirano, il 12 luglio 2016, abbiamo proposto il nostro show nel palco più grande che ci abbia mai accolto dal 2010, anno di inizio del nostro Tour itinerante. L’imponenza della struttura (che prevedeva di ospitare anche gli Stadio) ha creato qualche timore, ma contemporaneamente ha offerto uno sprint inusuale. Quando RFBS è nata, proponeva il suo progetto in contesti limitati e paesani; ora siamo cresciuti e, anche se non dimentichiamo le origini (a cui spesso torniamo con gioia), è giusto che ci confrontiamo con situazioni “grandi” per testare il nostro percorso di crescita.

– Ma cosa succede quando finisce uno spettacolo? Ce ne torniamo a casa stanchi e assonnati? Beh, non è detto. E’ difficile salutarsi dopo i momenti di pura adrenalina dello show, perciò non è insolito che noi di RFBS continuamo la serata andando a bere qualcosa insieme. Non sempre ci spostiamo in qualche locale; certe volte, soprattutto durante le piacevolissime serate estive, troviamo un posto tranquillo.… Vi porto l’esempio del post serata di Bottrighe, il 30 luglio 2016, il cui lo spettacolo coincideva con il compleanno del direttore artistico Enrico Cibotto: abbiamo stappato le bottiglie direttamente sotto il palco!! PREMIO: NOTTE DA LEONI, MATTINA DA…VABBEH!

Buon Compleanno Enrico!

– Beh, ok. Certe volte la festa inizia anche prima dello spettacolo. Il recupero della 7a Edizione Del Festival Del Cabaret è avvenuto ad Angiari, città dove risiede Enrico Cibotto. Prima di iniziare, io e altri membri dello staff, abbiamo “invaso” la sua abitazione! L’averci invitato nel suo angolo privato è stato un gesto molto bello che, al di là dell’esuberanza che ha caratterizzato quei momenti, ha dimostrato un forte senso di amicizia e affetto nei confronti di tutte le persone che compongono Riso Fa Buon Sangue.

– Il 12 febbraio 2016, a Mestre, si è svolta la serata di premiazione della prima edizione degli Italian Blood Awards. Ho seguito, passo passo, i concorrenti durante le varie fasi del concorso e conoscerli di persona, dopo una corrispondenza solo virtuale, è stata una esperienza molto bella. Indipendentemente dai loro piazzamenti, per me sono tutti vincitori, i “miei” vincitori.

– L’ultimo punto, in realtà, non coincide con un solo momento, ma riguarda un periodo più lungo, circa una 15ina di giorni. Parlo di una avventura che, pur caratterizzandosi come unica, è stata un po’ dimenticata “colpevole” il Tour, con le sue emozioni così immediate: parlo del Bike Tour! Io ho avuto la possibilità di seguire, da casa, il viaggio di Paolo Franceschini lungo la Via Francigena, dal 5 al 20 aprile 2016, come addetta all’aggiornamento dei canali social. Ricordo bene quei giorni che iniziavano, appena accendevo il cellulare, con le notifiche di Messenger e Whatsapp che mi incitavano a pubblicare i contenuti inerenti alla tappa giornaliera. Come ricordo le serate in attesa delle foto dei mini show che, per 9 occasioni, concludevano la pedalata. Pur non avendo partecipato in prima persona, non ho mai sentito così importante il ruolo che svolgo in associazione.

Ognuno di voi può scrivermi all’indirizzo ufficio.stampa@risofabuonsangue.it per farmi sapere i SUOI momenti: lo spettacolo che più lo ha divertito o l’artista che ha più amato. Sarà anche un buono spunto per capire i gusti del nostro pubblico e migliorarci sempre di più!

P.s: la foto di copertina ritrae il gruppo RFBS con il Presidente Rudy Rucci, di Avis Comunale Montale: è 3 anni consecutivi che questa sezione, per ora unica della Toscana, ospita il nostro progetto. 3 anni di momenti di pura amicizia che sarebbero troppi da raccontare, ma…una foto vale più di mille parole!

Sofia Facchin

Share this blog post